PROTOCOLLO CONTENENTE MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS

 

PREMESSA

Tenendo conto dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione di COVID-19 (coronavirus), per la realizzazione delle iniziative organizzate da o in collaborazione con la Riserva Naturale Selva del Lamone – Comune di Farnese, il personale addetto o i conduttori che operano in collaborazione con l’Ente Gestore dell’area protetta dovranno realizzare le citate attività attenendosi rigorosamente al presente protocollo volto al soddisfacimento delle indicazioni prescritte a partire dal DPCM n.6 del febbraio 2020 e successivi DPCM, fino alle Ordinanze del Presidente della Regione Lazio del 27/05/2020, del 05/06/2020 e successive recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019. Riavvio di ulteriori attività economiche, produttive e sociali. Ordinanza ai sensi dell'articolo 32, comma 3 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica” che a partire dal 29/05/2020 consente nella Regione Lazio la ripresa di una serie di attività professionali come quella della guida turistica e delle conseguenti visite guidate. Il presente documento è soggetto a modifiche in funzione dell'evoluzione dell'emergenza epidemiologica in coerenza con ulteriori misure per la prevenzione e gestione di tale emergenza e vuole chiarire le disposizioni operative non superando tuttavia quanto disposto e previsto nei suddetti DPCM e nelle Ordinanze regionali in materia, che vanno qui intesi come integralmente richiamati e riportati. Questo protocollo ha lo scopo di adattare alle esigenze suddette l'organizzazione delle visite guidate all’interno del territorio del Comune di Farnese e della Riserva Naturale Selva del Lamone.

 

PRENOTAZIONE

 Per partecipare alle iniziative programmate è obbligatoria la prenotazione, da effettuare tramite la Riserva Naturale o contattando l’organizzazione. Effettuando la prenotazione si accettano le misure previste dalle linee guida nazionali e dalle ordinanze regionali in vigore, (conservazione per 30 giorni dei dati relativi ai partecipanti, temperatura corporea < 37,5°, frequente igienizzazione delle mani, mantenimento del distanziamento interpersonale e divieto di assembramento, divieto di scambio di cibo e bevande ecc.) e si dichiara di aver preso visione del "Protocollo contenente misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza coronavirus" riportato sul sito della Riserva Naturale. In particolare il sistema gestionale di prenotazione provvederà a ribadire le regole previste dal DPCM ultimo 17.05.2020 e delle ordinanze regionali e comunali in materia di attività all'aria aperta, distanziamento interpersonale, dotazioni obbligatorie, comportamenti generali, nonché a fornire qualsiasi ulteriore indicazione derivante da eventuali ulteriori provvedimenti governativi, regionali o comunali in materia.

 

PRESCRIZIONI OBBLIGATORIE E MODALITA’ OPERATIVE

 

▪ Prima dell’inizio delle attività sarà rilevata la temperatura ai partecipanti: in caso di temperatura superiore a 37,5 °C non si può prendere parte a dette attività;

 ▪ Gli operatori non possono prendere parte all’iniziativa se la temperatura corporea è superiore a 37,5°;

 ▪ Le attività organizzate prevedono un numero ristretto e limitato di partecipanti, prevedendo all’occorrenza la formazione di gruppi separati;

 ▪ Ricorso frequente all’igiene delle mani;

 ▪ Obbligo di prenotazione e di adeguata informazione sulle misure di prevenzione che verranno adottate; mantenimento dell’elenco delle presenze per un periodo di 30 giorni, nel rispetto della normativa sulla privacy;

 ▪ Rispetto del distanziamento interpersonale non inferiore a un metro e fino a due metri durante le attività sportive o che prevedono un notevole impegno fisico (es. camminata in salita) e del divieto di assembramento. Il distanziamento non si applica alle persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette al distanziamento interpersonale (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale);

 ▪ Uso mascherina per guida e per i partecipanti, fatte salve le attività sportive o che prevedono un notevole impegno fisico (es. camminata in salita);

 ▪ Eventuali audioguide o supporti informativi potranno essere utilizzati solo se adeguatamente disinfettati prima di al termine di ogni utilizzo (è raccomandato l’utilizzo di cuffie o auricolari personali);

 ▪ Favorire l’utilizzo di dispositivi personali per la fruizione delle informazioni;

 ▪ La disponibilità di dépliant e altro informativo cartaceo è subordinato all’invio on line ai partecipanti prima dell’avvio dell’iniziativa turistica;

 ▪ Divieto di scambio di cibo e bevande.

Grazie al Parco di Bracciano per la condivisione del protocollo.