14  Chiesa di Sant'Anna (XVI sec.)




Italian Version


La chiesa fu costruita a partire dal 1577, così denominata nel 1603, prima si chiamava S. Maria della Cavarella. Alla fine del 1500 Mario Farnese chiamò il pittore Antonio Maria Panico, allievo di Annibale Caracci, per affrescare la Chiesa. In Sant'Anna l'espressione ermetica della Scuola, con il Panico, raggiunge l'apice. Gli affreschi sono divisi in quattro settori chiamati vele raffiguranti ciascuna un episodio della vita della Vergine, lungo i contorni delle quattro vele si sviluppano una serie di scene con personaggi mitologici ed oggetti inanimati che fungono sia da abbellimento delle scene principali ma anche da completamento al messaggio che il Panico vuole dare e cioè quello del viaggio che il discepolo della dottrina ermetica deve fare per arrivare al compimento del lavoro ermetico che coincide con la purificazione dell'anima e quindi con l'immortalità. Essendo una scuola di pensiero conosciuta soltanto da una ristretta cerchia di persone, della quale proprio per questo motivo ad oggi restano pochissimi esempi da poter sottoporre come oggetto di studio, il messaggio degli affreschi della Chiesa di Sant'Anna, ancora oggi, non è stato del tutto decifrato e chiarito, affascinando gli studiosi per i loro messaggi alchemici.

Vai al Punto 14 con Google Maps